Progetti

Progetto lettura

Il Progetto Lettura è l'insieme di tutte le iniziative promosse ogni anno dalla Biblioteca Comunale per entusiasmare grandi e piccini alla lettura, trasformandola in una piacevole pratica, fonte di informazione, di arricchimento culturale ed emotivo e motivo di svago. Il progetto si articola in tutta una serie di proposte per i bambini e i loro genitori e, in generale, per i lettori di ogni età.
Il progetto, che nasce da una programmazione annuale con le scuole dellinfanzia, primarie e secondarie di primo grado, gli operatori coinvolti, i gruppi permanenti sulla lettura, nonché con la partecipazione di tutti quei cittadini che abbiano voglia di occuparsi di libri e di lettura, si articola in attività di vario tipo: letture animate, laboratori tematici, avviamento alla ricerca, incontri con l'autore e tanto altro ancora.
Il progetto lettura nasce dal concetto fondamentale che per stimolare la lettura sia necessario innanzitutto collaborare con tutta la comunità, accogliendo e valutando le proposte, rielaborandole insieme, inventando iniziative nuove che siano sempre più al passo con i tempi. In questo modo la biblioteca "esce" dalle sue pareti e si apre al territorio diventandone parte.

Progetto nati per leggere

La Biblioteca di Breda aderisce da anni al progetto nazionale Nati Per Leggere, nato nel 1999, che si pone l'obiettivo di promuovere la lettura ai bambini dai 0 ai 6 anni. Nati per leggere si fonda sull'alleanza tra bibliotecari e pediatri e vi partecipa il Centro per la salute del bambino. La lettura ad alta voce favorisce il successo scolastico dei bambini ed influisce sul loro linguaggio e sulla capacità di comprendere la lettura di un testo scritto all'ingresso a scuola.
Nel 2006 è nato un gruppo di lavoro costituito dalle bibliotecarie dei Comuni di Breda, Paese, Istrana, Ponzano Veneto e Villorba e da alcune pediatre di comunità e dal dirigente del Servizio Igiene e Prevenzione dell’ULSS n.9. Nel 2008 è stato approvato un protocollo d'intesa tra ULSS 9 e tutte le biblioteche afferenti al territorio dell'Azienda Sanitaria. Grazie a questa collaborazione sono state realizzate varie iniziative comuni, ad esempio: nel 2007 un convegno regionale su NPL e nel 2012 un convegno dal titolo "Oltre i confini".
Nel 2010 il progetto ha ottenuto un importante risultato: la nostra rete (Comuni ed ULSS 9 di Treviso) ha partecipato al premio nazionale Nati per leggere, ottenendo il primo premio nella sezione “Reti di libri”; il nostro progetto è stato scelto tra 100 candidature pervenute a questa prima edizione del premio, che ha anche ottenuto la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Attualmente, la biblioteca di Breda realizza queste iniziative:
  • Letture pubbliche per i bambini di questa fascia di età;
  • Dono di un libro ai bambini residenti a Breda al compimento del primo anno d'età;
  • Promozione della lettura a favore dei bambini dell'asilo nido parrocchiale e delle scuole dell'infanzia del territorio

Progetto Nessuno escluso


Il Manifesto UNESCO per le biblioteche pubbliche dice che “la biblioteca pubblica è il centro informativo locale che rende prontamente disponibile per i suoi utenti ogni genere di conoscenza e informazione. I servizi della biblioteca pubblica sono forniti sulla base dell'uguaglianza di accesso per tutti, senza distinzione di età, razza, sesso, religione, nazionalità, lingua o condizione sociale. Servizi e materiali specifici devono essere forniti a quegli utenti che, per qualsiasi ragione, non abbiano la possibilità di utilizzare servizi e materiali ordinari, per esempio le minoranze linguistiche, le persone disabili, ricoverate in ospedale, detenute nelle carceri”.
La biblioteca di Breda ha sempre dimostrato una grande propensione a favorire l’accesso alle persone in generale, ed una particolare attenzione alle persone che vivono (temporaneamente o no) un disagio: disabili, stranieri, anziani ecc.
Da qualche anno la biblioteca, in collaborazione con i servizi sociali del Comune e con enti e associazioni del territorio, ha sviluppato il progetto "Nessuno escluso".
Per leggerlo, clicca qui.

Concorso Leggere le scienze


Nel 2017 la biblioteca ha inaugurato un nuovo progetto rivolto ai ragazzi dalla 5^ elementare alla 3^ media.
Ha ideato e realizzato un concorso con il quale i ragazzi potevano aderire ad uno dei laboratori scientifici organizzati dalla biblioteca con i quali dei divulgatori spiegavano loro dei concetti di astronomia, botanica, biologia, robotica ecc.
Successivamente i bambini, a casa, potevano sviluppare un elaborato originale con il quale spiegavano ad altri ragazzi della loro età i concetti appresi durante il laboratorio.
I lavori potevano essere i più disparati: un testo, un powerpoint, un filmato, un manufatto, un disegno, un fumetto e qualsiasi altra idea che poteva saltare in mente ai ragazzi.
Una volta consegnati i lavori, un'apposita commissione valutava i lavori e stilava una graduatoria di merito.
Infine, in una premiazione pubblica, i lavori più originali venivano premiati con somme di denaro oppure biglietti per l'ingresso a musei / esposizioni scientifiche o abbonamenti a riviste scientifiche.
Gli obiettivi del concorso erano e sono:
  1. Sostenere e rendere noti argomenti scientifici o tecnologici ai ragazzi mediante dei laboratori
  2. Stimolare il ragionamento, la riflessione e la curiosità per le scienze ed i libri scientifici
  3. Stimolare la capacità inventiva dei ragazzi, invitati a produrre autonomamente un elaborato originale
  4. Promuovere la lettura e l’utilizzo della biblioteca

L'iniziativa ha avuto da subito un gran successo.
Nel 2017 hanno partecipato ai laboratori 35 ragazzi e di essi 23 hanno presentato un lavoro.
Nel 2018 hanno partecipato 40 ragazzi e hanno presentati i lavori 21 di essi.
Nel 2019 hanno partecipato 40 ragazzi e 19 hanno presentato i lavori.

Il concorso gode del contributo del BIM Piave.

Gruppi di volontari

La biblioteca vanta la presenza di 4 gruppi di volontari che danno un grande contributo a renderla attiva e vivace.
I gruppi propongono iniziative, realizzano attività di promozione della lettura, supportano le iniziative della biblioteca.
I gruppi sono:
1. Gruppo "Voci di carta"
Si occupa prevalentemente di letture ad alta voce, sia per bambini che per adulti, sia in ambito scolastico ma anche aperte a tutti.
Collabora attivamente in manifestazioni come Il Maggio dei Libri, la Maratona di lettura ("Il Veneto legge"), Biblioweek, ecc.
Le volontarie leggono con continutità anche presso la Casa Spigariol-Minatel e la casa di riposo di Maserada.
2. Gruppo Giovani lettori
Si tratta di ragazzi dai 13-14 anni in su che con grande entusiasmo supporta la biblioteca.
Tengono letture ad alta voce sia per bambini che per adulti.
Periodicamente hanno anche creato dei giochi di ricerca di libri sul blog della biblioteca.
3. Gruppo L'isola dei lettori
Sono giovani e adulti che si ritrovano una volta al mese per confrontarsi liberamente su uno o più libri che hanno scelto di leggere nell'incontro precedente. Questi incontri sono aperti a tutti, anche a chi non ha letto il libro, e sono un'occasione di scambio culturale ma anche umano.
4. Gruppo Teatro
Negli anni ha scritto e messo in scena numerosi spettacoli tratti o ispirati a dei libri, solitamente molto divertenti ma che riuscivano a trasmettere al pubblico il messaggio del valore del libro e della lettura.
L'ultimo spettacolo realizzato è "Il tempo senza ore" tratto dall'omonimo libro di Luca Favaro.

Questi quattro gruppi sono sempre aperti a nuove persone che vogliano dare una mano o mettersi in gioco.
Le persone interessate possono contattare la biblioteca e chiedere quando si trovano oppure visionare come spettatori le loro attività per capire meglio che cosa fanno.

Data ultima modifica: 06-05-2020
torna all'inizio del contenuto