OTT022020
 02 ottobre 2020

Regione Veneto - Emergenza Coronavirus

Regione Veneto - Emergenza Coronavirus


Di seguito le principali ordinanze regionali relative all'emergenza Coronavirus. Per maggiori approfondimenti si rinvia alla pagina del sito internet regionale raggiungibile al seguente link, nonchè per ulteriori dettagli, alla lettura delle singole Ordinanze.

E-mail per richieste di chiarimenti in merito alle ordinanze regionali: covid.chiarimenti@regione.veneto.it


Nuove linee guida Regione Veneto 8 ottobre 2020 - aggiornate a seguito del Decreto Legge 7 ottobre 2020


Pubblicata l'Ordinanza n. 105 del 2 ottobre 2020, le linee di indirizzo per la gestione dei contatti di casi confermati di COVID-19 all’interno delle scuole e dei servizi per l’infanzia e le linee guida per la partecipazione del pubblico agli eventi ed alle competizioni sportive.

ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 105 del 2 ottobre 2020 Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni.

L'ordinanza ha approvato ulteriori misure di adeguamento delle restrizioni disposte con precedenti provvedimenti, prevedendo in particolare quanto segue:

  • misure di prevenzione connesse alla ripresa delle attività scolastiche in presenza;
  • fino al 12 ottobre 2020 compreso, è autorizzato lo svolgimento delle partite dei campionati nazionali previste dai calendari federali, alla presenza di pubblico nel limite massimo di 1000 spettatori in impianti all’aperto e 700 in impianti al chiuso e nel rispetto delle altre disposizioni di cui all’allegato n. 2). Il personale di servizio è escluso dal computo ed è soggetto alle disposizioni sulla protezione dell’ambiente di lavoro;
  • a parziale modifica del punto 4 dell’ordinanza n. 84 del 13.8.2020, la presenza di pubblico negli eventi sportivi diversi da quelli di cui al punto precedente non può superare il limite massimo di n. 1000 all’aperto e 700 al chiuso, fermo il rispetto delle altre disposizioni di cui all’ordinanza n. 84/2020.

Allegato 1 ORDINANZA 105 del 2 ottobre 2020
Allegato 2 ORDINANZA 105 del 2 ottobre 2020

Scuola - cosa fare in caso di sospetto COVID - Info grafica Regione Veneto 1
Scuola - cosa fare in caso di sospetto COVID - Info grafica Regione Veneto 2


ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 101 del 19/09/2020 ha approvato ulteriori misure di adeguamento delle restrizioni disposte con precedenti provvedimenti, prevedendo in particolare che nel periodo compreso tra il 19.9.2020 ed il 3.10.2020 è autorizzato lo svolgimento delle partite dei campionati nazionali previste dai calendari federali alla presenza di pubblico nel rispetto delle disposizioni stabilite per gli eventi sportivi dall’ordinanza n. 84 del 13.8.2020 nonché delle seguenti ulteriori specifiche disposizioni:

  1. la presenza di pubblico è ammessa esclusivamente negli impianti sportivi al chiuso e all’aperto nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da preassegnare ai singoli spettatori per l’intera durata dell’evento;
  2. tutti gli spettatori hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro, salve le eccezioni previste dalle disposizioni in materia, con distribuzione quanto più ampia e omogenea degli spettatori su tutti gli spalti;
  3. fermo l’obbligo di distanziamento di cui al punto precedente, la capienza massima di pubblico ammessa negli impianti è fissata, con riguardo agli impianti all’aperto, nel numero di 1000 persone e, con riguardo agli impianti al chiuso, nel numero di 700;
  4. gli spettatori devono indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento se al chiuso; all’aperto la mascherina va indossata dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento del deflusso. Per i bambini valgono le norme generali;
  5. deve essere favorito l’utilizzo di tecnologie digitali al fine di automatizzare i processi organizzativi e partecipativi (es. sistema di prenotazione, pagamento tickets, compilazione di modulistica, sistema di registrazione degli ingressi) al fine di evitare prevedibili assembramenti e per consentire la registrazione degli spettatori, che deve essere in ogni caso effettuata e mantenuta per 14 giorni nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati, in ogni caso assicurando il contact-tracing a richiesta delle autorità competenti;
  6. devono essere attivati varchi per l’accesso del pubblico così da evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti;
  7. è vietato introdurre all’interno dell’impianto striscioni, bandiere o altro materiale;
  8. è obbligatorio lo scaglionamento a gruppi degli spettatori nella fase di deflusso al termine della manifestazione tramite un programma definito, diffuso dallo speaker e coordinato dal personale di vigilanza accuratamente formato;
  9. deve essere attivato un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure comportamentali;
  10. il soggetto gestore si impegna, sotto la propria responsabilità, alla corretta e rigorosa applicazione delle disposizioni di cui sopra nonché degli eventuali ulteriori protocolli e alla vigilanza sul loro rispetto da parte di tutti i soggetti interessati, evitando assembramenti durante l’accesso e il deflusso del pubblico all’impianto, durante la permanenza nel posto assegnato e in relazione all’utilizzo dei servizi igienici. L’attività svolta nei vari eventi e le misure adottate deve essere oggetto di una relazione illustrativa analitica che il gestore dell’evento tiene a disposizione per eventuali controlli da parte agli effetti dei controlli.


ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 100 del 16/09/2020
che ha approvato ulteriori misure - efficaci dal 16 settembre 2020 fino al 15 ottobre 2020 - di adeguamento delle restrizioni disposte con precedenti provvedimenti, prevedendo in particolare quanto segue:

  • è prorogata, senza soluzione di continuità dal 7 settembre 2020 fino al 15 ottobre 2020, con salvezza dei comportamenti conformi intercorsi, l’efficacia delle seguenti ordinanze regionali ferma l’applicazione, a modifica ed integrazione delle ordinanze stesse, degli allegati a), b), d) ed e) del DPCM 7.9.2020:
    • 59 del 13 giugno 2020 e relativi allegati, con il relativo avviso di rettifica pubblicato sul Bur del 14.6.2020 (Ripresa delle attività di cinema e spettacoli, delle attività di sagre e fiere, congressi e grandi eventi fieristici, sale slot, sale giochi, sale bingo, discoteche e locali assimilabili, di attività sportive con contatto, prosecuzione di varie tipologie di attività in base a specifiche LINEE GUIDA, svolgimento di servizi per l’infanzia e l’adolescenza);
    • 63 del 26 giugno 2020 e relativi allegati (Servizi di trasporto, messa a disposizione di quotidiani in esercizi commerciali e di servizi e circoli ricreativi, sport di contatto, di squadra e individuale, saune aperte al pubblico, processioni religiose e manifestazioni con spostamento, attività commerciali o di servizio alla persona all’interno delle aree ospedaliere ippodromi, formazione dei lavoratori dipendenti);
    • 64 del 6 luglio 2020 e relativi allegati (previsione e disciplina dell’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni, in caso di contatto a rischio con soggetto risultato positivo al tampone, ingresso o rientro in Veneto da determinati paesi, compresenza di sintomi di infezione respiratoria e temperatura superiore a 37,5 gradi centigradi; isolamento in strutture extrabitative; obblighi per chi fa ingresso o rientra dall'estero per le sole esigenze lavorative; obbligo di comunicazione al sindaco, al prefetto e agli organi di polizia giudiziaria dell'elenco nominativo dei soggetti obbligati all'isolamento; rifiuto di ricovero);
    • 65 del 9 luglio 2020 (Proroga fino al 31 luglio 2020 dell’efficacia delle ordinanze n. 59 del 13.6.2020 e n. 63 del 26.6.2020)
    • 81 del 31 luglio 2020 (eventuali nuove o aggiornate linee di indirizzo relative ad attività economiche, sociali e individuali rilevanti agli effetti della prevenzione del contagio da covid-19, saranno efficaci dalla pubblicazione delle medesime nel sito internet della Regione Veneto);
    • 84 del 13 agosto 2020 (Controllo obbligatorio di persone a rischio provenienti da Paesi esteri: Centri di accoglienza straordinaria; Linee guida regionali: Le attività economiche e sociali sono disciplinate dalle specifiche schede delle Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative approvate dalla Conferenza delle Regioni il 6 agosto 2020; Eventi e manifestazioni sportive: E' consentita la presenza del pubblico durante le competizioni e gli eventi sportivi, anche di allenamento, all'interno di impianti sia all'aperto che al chiuso, che garantiscano il contingentamento, il controllo degli ingressi e la permanenza presso la postazione seduta assegnata, nei limiti quantitativi e nel rispetto delle prescrizioni vigenti in Veneto per i cinema e gli spettacoli dal vivo; Servizi educativi 0/6 anni;
    • 92 del 27 agosto 2020 (Controllo su base volontaria di persone provenienti dalla Regione Sardegna, obbligo per tutti i soggetti sottoposti ai test di screening ai sensi della presente Ordinanza e della Ordinanza n. 84 del 13.8.2020, al rispetto di tutte le raccomandazioni igienico-comportamentali generali, con particolare riferimento al rigoroso mantenimento del distanziamento interpersonale, all’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie quando prevista e alla frequente igiene delle mani);
  • saranno vincolanti dalla pubblicazione sul sito istituzionale della Regione, le disposizioni specifiche attuative e modificative dei citati allegati del DPCM adottate dalla Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria della Regione del Veneto nonché delle linee guida approvate con le ordinanze prorogate.

ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 92 del 27/08/2020 con l'approvazione di ulteriori misure di adeguamento delle restrizioni disposte con precedenti provvedimenti



ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 86 del 14/08/2020
Allegato 1 - ORDINANZA n. 86 del 14/08/2020


ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 84 del 13/08/2020
Allegato 1 - ORDINANZA n. 84 del 13/08/2020
Allegato 2 - ORDINANZA n. 84 del 13/08/2020
Allegato 3 - ORDINANZA n. 84 del 13/08/2020


ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 81 del 31/07/2020 (proroga misure contenimento Covid-19 al 15/10/2020)



ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 65 del 09/07/2020



ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 64 del 06/07/2020
ALLEGATO 1


ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 59 del 13/6/2020
ALLEGATO 1
ALLEGATO 2
ALLEGATO 3




ORDINANZA del Presidente della Regione Veneto n. 56 del 4/6/2020
ALLEGATO 1




ORDINANZA del Presidente della Regione n. 55 del 29/5/2020
ALLEGATO 1 ORDINANZA 55
ALLEGATO 2 ORDINANZA 55






Ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 50 del 23 maggio 2020
Allegato 1
Allegato 2



Ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 48 del 17 maggio 2020
Allegato 1
Allegato 2

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 49 del 18/05/2020
 Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. DPCM 17 maggio 2020. Disposizioni attuative e rimodulazione di fase 2 del trasporto pubblico locale su ferro, acqua e gomma e per il trasporto non di linea taxi e noleggio con conducente e per i servizi ati



‼️AVVISO ALLA CITTADINANZA‼️

Chiarimenti sui quesiti più frequenti relativi alle ordinanze regionali
 (elenco FAQ su varie tematiche)
 


Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 46 del 04/05/2020 (sostituisce integralmente l'ordinanza n. 44 del 3.5.2020 ed ha effetto dal 4 maggio al 17 maggio incluso)




Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 44 del 03/05/2020
(Bur n. 59 del 3 maggio 2020) - NON IN VIGORE

Ordinanza SOSTITUITA dalla n. 46 del 04/05/2020.




Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni.

L'ordinanza 43/2020 chiarisce che per quanto non diversamente regolato nella stessa, valgono le disposizioni delle ordinanze del Presidente della Giunta regionale n. 40 e 42 del 2020 che trovate qui sotto.



 

Con Ordinanza n. 42 in data 24 aprile 2020, pubblicata nel BUR n. 55 del 24.4.2020, che trova applicazione dal 24 aprile 2020 compreso al 3 maggio 2020 compreso, il Presidente della REGIONE VENETO ha disposto in particolare le seguenti misure che integrano e/o modificano quelle adottate con l’ordinanza 40/2020:
Riportiamo in sintesi i punti principali:

➡️ è consentita la vendita di cibo da asporto su ordinazione online o telefonica garantendo l’ingresso di una persona alla volta per il ritiro e nel rispetto di almeno 1 metro di distanza per le aree di attesa o esterne, l’uso della mascherina e guanti o gel igienizzante sia per gli utenti che per gestore e addetti.
➡️ la vendita di vestiti per bambini e di prodotti di cartolerie nonché nelle librerie è consentita tutti i giorni esclusi festivi; la vendita di vestiti per bambini include quella delle scarpe per i bambini;
➡️ per le opere pubbliche, è ammessa l’esecuzione dei lavori ascrivibili, in maniera prevalente, ad alcune categorie a prescindere dai codici Ateco principale o secondari intestati all’appaltatore e a condizione che questi sia in possesso della corrispondente qualificazione SOA;
➡️ sono consentite le attività sul patrimonio edilizio esistente secondo il regime della comunicazione e della comunicazione asseverata previste dagli articoli 6 e 6 bis del decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 6 giugno 2001;
➡️ è consentita la coltivazione del terreno per uso agricolo per autoconsumo, anche all’interno di orti urbani e comunali, nel rispetto degli obblighi di distanziamento di un metro e dell’uso di mascherina e guanti o garantendo l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante;
➡️ è consentita la vendita in esercizi anche esclusivamente commerciali al dettaglio, quali fiorerie, di prodotti florovivaistici, quali a titolo di esempio semi, piante, fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti;
➡️ nei mercati e nelle analoghe forme di vendita su area pubblica o privata è ammessa la vendita di prodotti florovivaistici e di abbigliamento per bambini, comprese le scarpe per i bambini;
➡️ sono consentiti i tagli boschivi anche per autoconsumo in presenza di una effettiva situazione di necessità;
➡️ è consentito l’accesso ai cimiteri nel rispetto dell’obbligo di distanziamento di un metro tra le persone e dell’uso di mascherina e guanti o garantendo l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante;
➡️ sono consentite le prestazioni di servizio di carattere artigianale rese da terzi per interventi di manutenzione a bordo di imbarcazioni di diporto all’ormeggio nonché per prove, collaudo e consegna delle imbarcazioni, nonché di sistemazione delle darsene per l’espletamento dell’attività ordinaria;
➡️ è previsto, per tutti gli spazi pubblici o aperti al pubblico in cui si trovano persone, l’obbligo di tutte le persone di rispettare distanziamento di un metro e di utilizzare mascherina e guanti o garantendo l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante.
➡️ resta valida l’ordinanza precedente per tutto ciò che non viene compreso nell'ordinanza 42/2020.

Relativamente alla vendita di cibo da asporto la Regione ha fornito alcuni chiarimenti con una Nota specifica in data 25.4.2020 e poi, con altra Nota pubblicizzata il 26.4.2020, ha messo a confronto la normativa nazionale con quella del Veneto e con quella di altre Regioni relativamente a nove argomenti.

Per ulteriori dettagli, si rinvia alla lettura della Ordinanza regionale e delle Note di chiarimenti.

Allegati:
- ORDINANZA REGIONALE N. 42/2020
- NOTA DI CHIARIMENTI
- NOTA DI RAFFRONTO

La Regione Veneto ha attivato una e-mail per richieste di chiarimenti in merito alle ordinanze regionali: covid.chiarimenti@regione.veneto.it


Precedente ordinanza: ordinanza n. 40, integrativa delle prescrizioni del DPCM 10 aprile.
Al seguenti link i
chiarimenti sui quesiti più frequenti relativi all’ordinanza n. 40.

Di seguito le misure previste con l'ordinanza 40/2020, che restano in vigore dal 24 aprile 2020 compreso al 3 maggio 2020 compreso:

➡️ obbligatorio l'utilizzo di mascherine e guanti (o gel per le mani) se si esce di casa (lavoro, salute, necessità)
➡️ le uscite devono essere solo individuali tranne per l’accompagnamento di disabili e minori di 14 anni
➡️ vietate le uscite di casa per chi ha temperatura superiore ai 37,5 gradi
➡️ ammesso lo spostamento per l’assistenza alla nascita dei figli
➡️ il 25 aprile e 1 maggio picnic e grigliate all’aperto solo nella proprietà privata e limitata al nucleo familiare residente.
➡️ attività motoria solo individuale e consentita solo in prossimità dell’abitazione, nel rispetto degli obblighi relativi al distanziamento sociale, a mascherine e guanti per uscire dalla propria casa
➡️ confermata attività dei mercati solo se consentono rispetto delle prescrizioni di sicurezza già emanate. Per il Comune di Breda di Piave resta confermata l'ordinanza di sospensione emanata
➡️ distributori automatici solo all’interno degli uffici e attività regolarmente ammesse per acqua, latte sfuso, prodotti farmaceutici e parafarmaceutici
➡️ nei negozi regolarmente ammessi, obbligatorio rispetto distanziamento di almeno 2 metri, utilizzo mascherine e guanti, accesso solo 1 persona per nucleo famigliare sia all'interno che nell'area esterna di attesa
➡️ somministrazione alimenti e bevande solo mediante consegna al domicilio (modificata con ordinanza n. 42/2020)
➡️ le imprese ammesse devono seguire i protocolli di sicurezza
➡️ raccomandato il controllo temperatura in tutte le aziende
➡️ per attività bancarie, postali assicurative, professionali e in ogni altro caso possibile programmazione dell'accesso di clienti e fornitori tramite prenotazione e appuntamento
➡️ ammessa attività di manutenzione di aree verdi pubbliche e private
➡️ apertura di cartolerie, librerie e negozi per bambini per due giorni la settimana; possono aprire solo i negozi dedicati sulla base di titolo anteriore al 21.2.2020 (modificata con ordinanza n. 42/2020)
➡️ confermate le specifiche misure di tutela per i trasporti pubblici locali



Per maggiori approfondimenti consultare l'ordinanza: https://bit.ly/3ch4ETY

<<< ... 4567
Eventi in programma Ottobre 2020
L M M G V S D
   01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Bottoni per il cambio del mese
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto