Barriere architettoniche

Descrizione del servizio

Chiunque abbia in famiglia un portatore di handicap può presentare domanda per ottenere contributi che consentano l’eliminazione di barriere architettoniche che ne limitano la vita sociale.
Tali interventi riguardano sia gli edifici pubblici che le abitazioni private. La materia è disciplinata dalla legge 13/1989 e dalla L.R.. n. 16/2007  

Come si utilizza

1. Contributi previsti dalla Legge 09-10-1989, n. 13.

  •  Deve essere presentata domanda - in bollo - entro il 1 marzo di ciascun anno.  Alla domanda deve essere allegato un certificato medico in carta libera attestante l’handicap e una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, dalla quale risultino l’ubicazione della propria abitazione e le difficoltà di accesso. Hanno diritto di contributo i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ovvero quelle relative alla deambulazione ed alla mobilità. 

 2. Contributi previsti dalla Legge Regionale n. 16/2007.

  • Deve essere presentata domanda - in bollo - entro la data di pubblicazione del provvedimento attuativo che per l’anno 2010 è il 03/07/2010. La domanda può essere presentata per l’ammissione ad un contributo regionale relativo ai seguenti articoli della L.R. 16/2007: art. 13) per gli edifici privati; art. 14) facilitatori della vita di relazione; art. 16) adattamento dei messi di locomozione. 
    Si precisa che le domande ai sensi degli artt. 13,14 e 16 devono essere presentate prima di iniziare i lavori e prima dell’acquisto dei facilitatori, quindi alle domande vanno allegati i preventivi di spesa. 

Area 3 - Servizi alla persona

Politiche sociali

E-mail: servizisociali@comunebreda.it
Tel: +39 0422 600153
Fax: +39 0422 600187

Moduli

Data ultima modifica: 25-01-2018
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto